A Stairway to heaven.

Stava seduta di spalle, sul bordo sinistro del mio letto, era notte fonda. Mi avevano svegliato il rumore delle coperte ed l’allontanarsi lento e discreto del suo corpo dal mio fianco. La guardavo, zitto ed immobile, cercando di non farle capire che aveva involontariamente interrotto il mio sogno illogico delle cinque di mattina.
Era buio pesto e la stanza era pervasa di un denso color blu notte, che avvolgeva me, lei, il nostro letto. Tutto blu, blu, blu: lo avvertivo così invadente che quasi mi si spezzò il respiro.
Lei guardava fuori dalla finestra, suppongo che i capelli le sfiorassero la schiena delicatamente, giù fino al fondo schiena, ma non potevo vedere nient’altro che la sua sagoma confusa.
Da fuori arrivava poca luce, forse da qualche casa, dove qualche altro uomo o qualche altra donna si preparava per andare a lavorare.
Osservandola passarono i minuti e lentamente iniziò l’incredibile spettacolo del sole: abbandonava qualche angolo di mondo lontano, lasciando spazio a luna e stelle, per venirci a svegliare, per annunciare il nuovo giorno. Non avevo mai avuto l’opportunità di assaporare quel momento della giornata, solitamente dormivamo fino a tardi.
Continuavo a guardarla, mentre il sole colorava la stanza d’ocra intenso e la luce entrava dalla finestra sempre più ingombrante, sempre più accecante.
Di più, di più, sempre di più, fino ad abbagliarmi.
La sua sagoma, prima confusa, diveniva lentamente definita, perfetta nelle sue forme. Fino a quando la luce non divenne così brillante da assorbirla completamente,  e tutto quello che si trovava davanti a me, le pareti, la finestra, il letto, fu assorbito da quell’abbagliante e prepotente luce mattutina.
Tutto era scomparso, immerso nel bianco.
Era come se fossi caduto in trans, mi sentivo disorientato, perso, perduto, in un labirinto di colori ed emozioni. Riuscivo soltanto a sentire una radio, giù per la strada, che suonava:” And she’s buying a stairway to heaven…”.
Mi lasciai trasportare, e mi sembrò di stare comprando anch’io una scala per il paradiso.45406994_2206615956146491_5383424034438381568_n

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...