La malerba non muore mai.

Dal 25 Maggio al 15 Settembre.

Cosa vogliono dire queste due date? Saranno importanti? Bhé per Meg erano importantissime, non potete neanche lontanamente immaginare quanto lo fossero!

“Amooooreee”, la sua voce acuta riecheggiava per tutta la casa- in realtà la sua voce non era acuta per niente, ma aveva preso il brutto vizio di rivolgersi a Jack esclusivamente con quella fastidiosissima vocina pseudo-infantile, che vi giuro, vorrei potervela fare sentire per rendere sufficientemente chiaro quanto fosse snervante- e lo chiamava spesso, a volte senza una reale motivazione, forse soltanto per infastidirlo un po’. Lui la raggiunse in cucina, frugò nei cassetti della dispensa, distrattamente, afferrò la sua merendina al cioccolato preferita e addentandola disse:” Che c’è Meg? Che mal di testa, la prossima volta non gridare così, ti prego! Un giorno di questi mi spaccherai i timpani!”.

Lei lo guardò con un sorrisetto colpevole e indicando il calendario rispose:”Oggi è il 25 Maggioooooooooo! Lo sai che vuol dire questo?”. Lo sguardo di lei, adesso, era di sfida, l’atteggiamento di lui, invece, era quello di Hulk- della serie “Hulk spacca”- si sedette all’angolo della cucina, colpì forte col pugno la parete e respirò profondamente, mandando giù il morso di merendina come se si fosse appena accorto di aver masticato chiodi per tutto quel tempo.

” Quindi, secondo il nostro accordo, da oggi inizia il periodo in cui puoi ricominciare a mettere i pantaloncini…” disse, con una smorfia infastidita- forse quei chiodi gli avevano appena bucato lo stomaco, chissà- “Va bene, però quelli che hai vanno bruciati secondo me ahahah”.

Lei lo guardò seccata- Puoi spenderli tu sti soldi. Io i vestiti li ho, se a te non stanno bene saranno anche stracazzi tuoi, vai a farti fottere- pensò, ma disse tutt’altro:” Va bene amore, domani andiamo a fare spese allora”. Di nuovo quella voce ridicola e fastidiosa- cazzo, sei stupida Meg, stupida come un freezer- pensava questo di se stessa.

Lui sogghignò con l’aria di chi ha vinto per l’ennesima volta:” E ricorda che li puoi mettere fino al 15 Settembre Meg” disse “Ah, e niente magliette bianche o sopra l’ombelico quando hai i pantaloncini”

Lei lo guardò con un sorriso, enorme questa volta, stampato sul volto, gli occhi le brillavano:”Sai cosa, Jack? VAI A F F A N C U L O” prese la borsa e uscì da quella casa, senza più rimetterci piede.

Niente più 25 Maggio, niente più 15 Settembre. Era libera, finalmente le catene era riuscita a spezzarle.

“AAHHHHAHH” gridò, per strada, con tutto il fiato che aveva in gola. Legò la sua maglietta XXL sopra l’ombelico, e tagliò i suoi jeans, rendendoli shorts. Era felice.

Niente più 25 Maggio, niente più 15 Settembre. E Jack?

Jack sarà a mangiare chiodi e veleno chissà dove adesso, ma non vi preoccupate, sta bene nonostante tutto, la malerba non muore mai !

29136755_2024187711055984_5401169464490541886_n

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...