NBC- Al Monte dei Pegni.

Camminavo; Cammino tutt’ora. Sono sette anni che non mi fermo, nessuno mi trattiene, e nessun luogo. Cercando il tuo fantasma mi sono persa tra le campagne: sole, neve, vento, nulla frena il mio vagare. Mancano tre anni e potranno  chiamarmi Ulisse. Anche lui era alla ricerca di un fantasma: Itaca era un ricordo lontano, la luce di un faro enormemente distante, un miraggio, come tu lo sei per me.  In queste lande desolate mi resta solo il ricordo dei tuoi occhi, verdi, come i prati di queste colline che percorro, instancabile.

Seguendo le stelle, in una notte di luna calante, arrivai ad un monte, su cui si ergeva un imponente tempio – Necromanteion- era la scritta imperiosa davanti l’ingresso. Pensai  fosse un miraggio, come potevo essere giunta sino in Grecia? Diedi uno sguardo alla valle, intorno a me tre fiumi, probabilmente l’ Acheronte, il Flegetone e il Cocito- Rifletti… “privo di gioia”, “carboni ardenti”, “lamento”… Il tempio di Ade e Persefone!- pensai. Mi trovavo da qualche parte, in Grecia di certo, vicino l’antica città di Efira.

Decisi di entrare, ma prima alzai gli occhi verso l’ultima falce di luna che illuminava il cielo, questo mi fece esitare… Quasi mi sembrò di sentirle sussurrare un monito al mio orecchio:” Al Monte dei Pegni stai portando la tua anima, cosa vorresti in cambio?”. Un brivido percorse la mia spina dorsale, diramandosi, arrivando sino alle punte dei miei piedi, il respiro era più pesante; Entrai.

Mi trovai di fronte una gigantesca statua raffigurante Ade, altero, nel suo regno di tenebre. Accesi il braciere alla mia destra per illuminare la strada e per ammirare la statua; Gli occhi del dio si illuminarono, quasi la pietra si fosse svegliata, destata da secoli di torpore. Il monte tremò:” Chi sei tu che vieni alla porta degli Inferi?”

“Sono una viandante” risposi con un sussurro.

“Cosa cerchi?”

A questa domanda non risposi, mi limitai ad arretrare, fino a che non mi scontrai contro… contro di te. Eri lì, immobile, proprio davanti ai miei occhi. I tuoi occhi brillavano alla luce del fuoco, ma era come se non avessero espressione, intensità. Eri davvero diventato un fantasma ?

” Al Monte dei Pegni hai portato la tua anima, Viandante; Questo ti offro in cambio, il tuo perduto amore, colui per il quale cammini e non  ti fermi. Se deciderai di ricongiungerti a lui, la tua anima sarà mia, diventerai ancella della mia amata Persefone e avrai la felicità.”

Ti guardai a lungo, provai a parlarti, a farti ridere, ma quando ti sfiorai il volto, quando ti abbracciai, quando provai a sentire il tuo odore, mi accorsi che non c’era più nulla di te. Uscii dal tempio, silenziose lacrime rigavano il mio volto; Non donai la mia anima ad Ade. Non avrò altro amore all’infuori di te? Probabilmente no, ma come Orfeo fece con Euridice ho deciso di lasciarti andare. Eri, ma non sei più; Non mi sarei mai perdonata un simile egoismo, non appartieni a me, ma a queste terre ed ai ricordi.

Ho trovato Itaca, e con lei me stessa, per questo ho deciso di continuare il mio viaggio. Tra i campi del mondo mi perdo e mi lascio condurre lontano, senza più catene né pretese: tu sei qui, adesso lo so, tra questi prati e queste stelle. Casa.

monte dei pegni SI

Annunci

3 risposte a "NBC- Al Monte dei Pegni."

  1. Non so se tu stia parlando di una cosa che ti riguarda personalmente, a me è sembrato così, qualora non lo fosse tanto di cappello perché saresti riuscita nell’impresa di farlo credere a chi legge. In ogni caso mi è piaciuto molto il modo in cui riesci a parafrasare queste tue emozioni e trasformarle in delle storie, credo sia necessaria una grossa dose di sensibilità, fantasia e perché no, conoscenza.

    Piace a 1 persona

    1. Grazie mille per i bellissimi complimenti. Quando scrivo lo faccio senza pensarci troppo, scrivo di getto insomma quindi per forza di cose c’è un po’ di me in tutto quello che scrivo. Alla fine riguardo e correggo, ovviamente, ma le storie nascono dal flusso di pensieri che faccio scorrere senza interruzioni. Grazie mille ancora!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...